Accesso ai servizi

COME FARE PER

TASI

Come Fare:
Componente TASI – Tassa sui Servizi Indivisibili

La TASI è il nuovo tributo che sostituisce, dal 1^ gennaio 2014, la maggiorazione TARES introdotta dal 1^ gennaio 2013.

Il tributo è diretto alla copertura dei costi dei servizi indivisibili, cioè i servizi erogati in favore della collettività la cui quantità non è misurabile singolarmente, ad esempio la pubblica illuminazione, la manutenzione stradale, il verde pubblico, la sicurezza locale, il servizio di protezione civile.

Diversamente dalla maggiorazione TARES, il nuovo tributo non è collegato alla superficie degli immobili, bensì al valore catastale, quindi per la sua applicazione, valgono le stesse regole previste per l’imposta comunale sugli immobili ICI e per l’imposta municipale propria IMU.



PRESUPPOSTO IMPOSITIVO:

il possesso o la detenzione, a qualsiasi titolo, di fabbricati, compresa anche l’abitazione principale e di aree edificabili, come definiti ai fini dell’IMU, ad eccezione dei terreni agricoli.



SOGGETTO PASSIVO:

chiunque possieda o detenga, a qualsiasi titolo, fabbricati, compresa l’abitazione principale, e aree edificabili, ad eccezione dei terreni agricoli.

Ogni possessore ed ogni detentore effettua il versamento della TASI in ragione della propria percentuale di possesso o di detenzione avendo riguardo alla destinazione, per la propria quota, del fabbricato o dell’area fabbricabile, conteggiando per intero il mese nel quale il possesso o la detenzione si sono protratti per almeno quindici giorni.

BASE IMPONIBILE:

coincide con quella prevista per il calcolo dell’IMU di cui all’art.13 del decreto legge 201 del 2011. Pertanto il valore dell’immobile è determinato in base alla rendita catastale ovvero, per le aree edificabili, in base al valore minimo stabilito dalla Giunta annualmente. Anche per la TASI la base imponibile per i fabbricati inagibili o inabitabili, è ridotta del 50 per cento, come pure la base imponibile dei fabbricati di interesse storico o artistico.

Sono considerate pertinenze dell’abitazione principale tutte quelle classificate nelle categorie catastali C2, C6, C7 nella misura massima di un’unità pertinenziale per ciascuna delle categorie.

SCADENZE PER IL PAGAMENTO:

1^ RATA o TOTALE entro il 16 giugno

2^ RATA entro il 16 dicembre



MODALITA’ DI VERSAMENTO:

Il contribuente provvederà al calcolo del nuovo tributo TASI in autoliquidazione come di consueto avviene per l’IMU, versando obbligatoriamente tramite il modello F24.

Il versamento minimo annuale è stabilito in € 2,00.

ALIQUOTE TASI

Il Consiglio Comunale, con deliberazione n. 49 del 05.09.2014, ha stabilito le seguenti tariffe della TASI per il 2014:

2,5 per mille per le abitazioni principali, loro pertinenze e unità assimilate.

(NULLA E’ DOVUTO PER LE ALTRE CASISTICHE)

SERVIZIO PER I CITTADINI

Si informano i contribuenti che l’Ufficio Tributi sta predisponendo l’invio degli avvisi e dei modelli di pagamento F24 emessi in base alla situazione risultante nella banca dati comunale.

Ciò non esime dal verificare la propria situazione immobiliare ed in caso di discordanze le stesse dovranno essere segnalate.

Agli avvisi di pagamento sono allegati i modelli precompilati per il pagamento (MODELLO F24), che potrà essere effettuato, senza oneri aggiuntivi, presso qualsiasi sportello bancario o ufficio postale.
Prima di effettuare i versamenti, ogni contribuente dovrà controllare attentamente la correttezza dei dati indicati negli avvisi trasmessi e segnalare agli uffici le eventuali discordanze.


Si ricorda in ogni caso che la mancata ricezione dell’invito di pagamento non esonera il contribuente dal versamento del tributo.

IL RESPONSABILE UFFICIO TRIBUTI

Liliana rag.Ravotti


IN ALLEGATO TARIFFE 2015



Dove Rivolgersi:
Ufficio ragioneria - tributi - cultura (vedi dettaglio e orario di apertura)

Documenti allegati:
File pdfDelibera TASI (697,22 KB)

File pdfAliquote Tasi 2015 (29,92 KB)